Il Metodo Inbound Marketing

Like Don't move Unlike
 
1
 

Metodo Inbound Marketing

A cosa fa riferimento il termine “Inbound Marketing“? Possiamo iniziare dicendo che è l’esatto opposto del suo competitor principale, il quale ormai viene considerato un metodo in declino, ovvero “Outbound Marketing“.

La differenza nei due metodi di approccio al Marketing è netta, da una parte abbiamo il già citato Inbound Marketing, un metodo che fa del suo punto di forza la personalizzazione dell’intera esperienza dell’utente, concentrandosi nel creare reale valore e bisogno per un pubblico che è già a conoscenza del proprio problema.

La sua controparte invece promuove prodotti interrompendo il pubblico con contenuti molto spesso indesiderati. Qualche esempio? La pubblicità nelle radio oppure in televisone. Insomma l’Outbound Marketing è del puro marketing tradizionale.

La strategia di Inbound Marketing aiuta un progetto oppure un’organizzazione a crescere sotto tutti i punti di vista, costruendo relazioni davvero significative e durature, trasformando i clienti del proprio servizio in veri promotori dello stesso.

inbound marketing e outbound marketing

Quali sono gli step da seguire nel metodo Inbound

  • Attirare: è necessario attirare le persone giuste creando contenuti e conversazioni di valore che possano identificarti davvero come espertə a cui affidarsi. In questo step trasformiamo gli sconosciuti in visitatori e lo facciamo utilizzando i canali più adatti per la creazione di contenuti, come un Blog oppure un Social Media.
  • Convertire: presentare soluzioni sempre migliori ai bisogni delle persone che ormai visualizzano i nostri contenuti. In questo step trasformiamo i visitatori in potenziali Leads, possiamo utilizzare form da far compilare, CTA da far cliccare e Landing Page da far visitare.
  • Chiudere: la conversione è avvenuta, in quanto le persone si sono iscritte alla newsletter, hanno acquistato un prodotto oppure hanno scaricato un documento free creato per l’occasione. In questo step i Leads sono diventati dei clienti.
  • Deliziare: l’ultimo tassello, in questo passaggio forniamo il supporto necessario alle persone che si sono già affidate a noi e con cui vogliamo mantenere un rapporto. In questo step abbiamo raggiunto la fiducia del nostro cliente e dobbiamo migliorare la qualità dei contenuti destinati proprio a loro.

 

Qual è lo scopo dell’Inbound Marketing

Nella nostra epoca, quando le persone scoprono qualcosa che è valido e di cui si sentono di condividerne il valore, lo diranno ad altri, creando esattamente un ciclo che si autoalimenta, generando un flywheel, come ci insegna HubSpot, uno degli strumenti Inbound più importanti, che continuerà a girare.

 

Abbiamo parlato di Flywheel, di cosa si tratta?

Il Flywheel è un cerchio, anzi, possiamo dire che è una vera e propria ruota. Viene coniata e utilizzata da HubSpot per mostrare le potenzialità del metodo Inbound e il risultato che possiamo ottenere creando un percorso indimenticabile e di valore per l’utente finale.

flywheel inbound marketing

Il Flywheel è l’evoluzione del Funnel Marketing.

Perché? il Funnel (imbuto) fa scivolare le persone sul fondo, generando clienti ma non facendo ripartire il giro di valore. Servirebbe versare nuovamente qualcosa dall’alto e attendere nuovamente la conclusione fisica del processo.

Il Marketing si deve autoalimentare ed è qui che entra in gioco il Flywheel, dove il processo continua a girare, generando sempre valore, dove l’esperienza per l’utente deve avere la sua massima espressione di personalizzazione e d’interazione.

Il Marketing deve essere questo, altrimenti il tutto può essere ricondotto all’esperienza di un cartellone pubblicitario tradizionale e per di più di dubbio gusto sulla strada che ci riporta a casa, ovvero, inutile.

Se sei interessatə all’Inbound Marketing e hai trovato interessante l’articolo, Dexanet è partner ufficiale HubSpot, contattaci per qualsiasi informazione.