9 alternative a PayPal per il tuo e-commerce: scopri le migliori proposte del 2020.

Like Don't move Unlike
 
0

PayPal è uno dei servizi di pagamento più diffuso sul web: grazie alla sua forte brand awareness, molte persone lo prediligono per i loro acquisti online e, di conseguenza, è ormai disponibile sulla maggior parte degli e-commerce. Le sue tariffe sono però alte e non tutti gli utenti sanno che si può pagare anche senza avere un account. Se vuoi scoprire altro, leggi i metodi di pagamento online alternativi che Dexanet propone per il tuo e-commerce.

Le alternative a PayPal: descrizione, punti di forza e debolezze

PayPal rimane un colosso nel campo dei servizi di pagamento online, ma è in particolare per alcuni aspetti della sua politica (come ad esempio il blocco del conto per 180 giorni o la sua sospensione definitiva in caso di presunti illeciti), che molti e-commerce stanno valutando di aggiungere o passare a metodi di pagamento online alternativi a PayPal.

  1. Masterpass

Nato come servizio offerto da MasterCard, si è aperto poi ai possessori di carte di credito Visa, American Express e Diners Club. Masterpass è una soluzione alternativa a PayPal completamente gratuita, con un sistema di sicurezza molto efficiente e affidabile.

Vantaggi: gratuito per il cliente, molto sicuro

Svantaggi: pagamento solo con carta di credito

  1. Amazon Pay

Amazon Pay è il servizio di pagamento online proposto da Amazon, che avviene attraverso il proprio account Amazon, su cui sono già registrati i dati di pagamento. Quindi risparmio di tempo durante l’acquisto e sicurezza sono i punti di forza.

Vantaggi: non richiede un conto sul sito del rivenditore e l’addebito avviene solo alla spedizione della merce

Svantaggi: si può usare solo se si ha un account Amazon

  1. Apple Pay

Il metodo di pagamento Apple Pay alternativo a PayPal è disponibile sia per pagamenti online sia contactless nei negozi. È molto versatile e al contempo sicuro in quanto i dati di pagamento non vengono memorizzati sul dispositivo mobile.

Vantaggi: elevati standard sicuro

Svantaggi: utilizzabile solo con prodotti Apple

  1. Google Pay

Google Pay (ex Android Pay) è gratuito e può essere usato per pagare sugli e-commerce, nelle app e nei negozi con le carte salvate nell’account Google.

Vantaggi: rapido e molto sicuro; per le carte di debito e bonifici bancari non sono previsti costi in % sull’importo della transazione

Svantaggi: è necessario avere una carta di credito o di debito emessa da una delle banche che ha stipulato l’accordo con Google Pay

  1. Skrill

Questo servizio di pagamento online alternativo a PayPal utilizza il principio del credito prepagato: dalla carta o dal conto si versano dei soldi su un conto Skrill. In questo modo non vengono trasmessi i dati bancari dell’utente al rivenditore e si evita il rischio di esborsi inaspettati.

Vantaggi: i dati bancari dell’utente non vengono inviati al rivenditore, ha un’interfaccia intuitiva

Svantaggi: poco diffuso, non offre la possibilità di stornare l’ordine

  1. MyBank

Questo servizio permette di effettuare i pagamenti direttamente dal proprio conto corrente tramite bonifico SEPA. In questo caso, anche se i dati sensibili non vengono trasmessi al rivenditore, si ha una maggiore sicurezza rispetto all’identità di chi sta effettuando l’acquisto.

Vantaggi: maggiore sicurezza grazie alla conferma dell’identità

Svantaggi: utilizzabile solo se provvisti di un conto corrente con una banca aderente al circuito

  1. Stripe

A differenza dei servizi di pagamento online presentati finora, Stripe non può essere usato come metodo di pagamento diretto ma come una piattaforma che rende possibili diversi metodi di pagamento. Per questo motivo si presenta come uno strumento molto flessibile e adattabile alle necessità. Inoltre, le tariffe offerte da Stripe ai rivenditori sono più convenienti rispetto a PayPal.

Vantaggi: molto versatile

Svantaggi: poco diffuso in Italia, richiede conoscenze di programmazione per creare un account

  1. Payoneer

Payoneer fornisce una carta di debito da abbinare all’account, con cui è possibile prelevare da qualsiasi sportello bancario. A differenza di Stripe, creare un account con Payoneer è molto facile.

Vantaggi: creare un account è molto semplice; transazioni gratuite tra gli account Payoneer

Svantaggi: le spese per le transazioni con carta di credito sono leggermente più alte rispetto ad altri servizi di pagamento online (ammontano al 3%)

  1. PayPlug

Un’alternativa molto valida a PayPal è PayPlug. Non tutti sanno che è possibile pagare tramite carta di credito con PayPal, circa il 30% delle persone crede che sia necessario avere un account PayPal, ma non è così. Con PayPlug è possibile ridurre il costo dei pagamenti online. Inoltre, una delle maggiori novità di PayPlug è l’introduzione del pagamento frazionato con cui fidelizzi i tuoi clienti. (al momento disponibile su PrestaShop e presto anche su Magento).

Vantaggi: tariffe vantaggiose e customer care in italiano e su misura

Svantaggi: ancora poco diffuso, ma in costante crescita

Metodi di pagamento online diversi da PayPal: quale scegliere

Come illustrato sopra, esistono molte alternative valide e interessanti a PayPal. Per valutare i migliori servizi di pagamento da proporre sul tuo e-commerce, contatta Dexanet: anche questa scelta fa parte di quelle decisioni strategiche che possono far aumentare le vendite online, offrire un’esperienza di acquisto positivo e soddisfare quindi i tuoi clienti.